La Distanza Iperfocale.

La Distanza Iperfocale.

La Distanza Iperfocale. Cos’è, Come utilizzarla e perchè.

Cos’è la distanza  iperfocale, come possiamo calcolarla e quali vantaggi ci potrà dare mettere a fuoco sulla distanza iperfocale ?
Argomento che spesso viene confuso e sul quale spesso mi vengono rivolte domande durante i corsi è quello dell’Iperfocale.
Vedremo in questo episodio le risposte a queste domande….ma prima volevo ricordarti che
che con patreon photo training, potrai ascoltare comodamente dove e quando vuoi episodi, tecnico-emozionali sulla fotografia.

Ma Cos’è Esattamente la Distanza Iperfocale e come possiamo Calcolarla?

Addentrandoci ora nella messa a fuoco attraverso l’utilizzo dell’iperfocale, argomento questo che può rendere più nitide le nostre immagini paesaggistiche ma non solo .. scopriremo che conoscerla è utile per gestire consapevolmente le scelte sulle migliori profondità di campo che meglio si adattino al ns. progetto fotografico.

Tuttavia cos’è esattamente la distanza iperfocale? In realtà la distanza iperfocale richiederebbe calcoli complessi, ma conoscerne il significato ed utilizzare le app che calcolano l’iperfocale automaticamente può essere una buona soluzione che ci semplifica la vita.
Il principio dell’iperfocale E da ricercare nella profondità di campo: ovvero la distanza focale è la migliore distanza su cui mettere a fuoco con una determinata lente per massimizzare la profondità di campo. La distanza dell’iperfocale È diversa in rapporto al diaframma che utilizzeremo in un determinato contesto E alla lente utilizzata. Ripeto La distanza iperfocale È diversa in rapporto al diaframma che utilizzeremo in un determinato contesto E alla lente utilizzata.
I valori esatti possono essere suggeriti da alcune app facilmente rintracciabili su Apple Store O Google play. io personalmente utilizzo Deep Focus, ma come sempre c’è la possibilità di sbizzarrirsi nella ricerca via web.

Quando mettiamo a fuoco sulla distanza iperfocale, la profondità di campo è uguale alla distanza che va dalla metà della distanza stessa al punto di fuoco fino all’infinito.

Facciamo un Esempio

Facciamo un esempio se utilizziamo un ottica di 28 mm aperta sul diaframma di F16 che mettiamo su una reflex l’iperfocale risultante è 2,6 m. Questo quindi significa che se mettiamo a fuoco con questa lente a 2,6 m otteniamo un tutto a fuoco ad iniziare da 1 m e 30 fino ha infinito.
Ne deduciamo quindi che impostando la ns. ottica alla distanza iperfocale sfruttiamo al meglio la profondità di campo cosa che non otterremmo mettendo a fuoco su distanze diverse che inevitabilmente ci porterebbero a perdere aree di primo piano magari importanti per la riuscita del ns. scatto.
Quindi ricapitolando: troviamo la distanza iperfocale, mettiamo a fuoco sulla distanza trovata con un determinato valore diaframma (meglio se f16 con ottiche grandangolari) E finalmente scattiamo.

 

 

Ascolta ora il Podcast sulla Distanza Iperfocale>

 

Bene abbiamo terminato l’episodio di quest’oggi, Spero che questo piccolo contributo sia stato per te utile a chiarire i dubbi legati all’iperfocale e sopratutto a scoprirne i tanti vantaggi.

Patreon PhotoTraining. Cos’è e come accedere Gratuitamente ai suoi contenuti.

Ti ricordo che con patreon photo training, ogni giorno un episodio, tecnico-emozionale sulla fotografia. Podcast brevi, in pillole fotografiche, che potrai ascoltare comodamente dove e quando preferisci. Nella piattaforma Patreon Photo Training troverai inoltre il modo per accedere a tutti i contenuti Video, Manuali, Corsi Online, Consulenze dedicate ed altro. Un breve video ti presenterà i facili e funzionali link del sistema, inclusi i premi per i sostenitori del progetto 😉. Ma non è il solo modo per sostenere Photo Training tutti i dettagli al link https://www.patreon.com/roberto_grano_photo_training

Karo Vision è da sempre impegnata nella didattica fotografica scopri come direttamente nella pagina dei ns. corsi all’indirizzo: https://www.karovision.it/categoria-prodotto/corsi-in-aula-workshop/ 

 

I commenti sono chiusi.

×